Trasferendo la residenza fiscale in Portogallo si perde il servizio di assistenza sanitario nazionale?

Privato: ForumCategoria: Domande genericheTrasferendo la residenza fiscale in Portogallo si perde il servizio di assistenza sanitario nazionale?
AdminAdmin Staff ha scritto 3 anni fa

Trasferendo la residenza fiscale in Portogallo si perde il servizio di assistenza sanitario nazionale?

2 Risposte
AdminAdmin Staff ha risposto 3 anni fa

Si e No: di fatto si perde il medico di base in Italia, ma si acquisisce in Portogallo. Tutto il resto rimane pressoché invariato, poiché in quanto cittadini europei, si ha diritto all’assistenza sanitaria ospedaliera, alle cure mediche e al pronto soccorso in qualsiasi Paese vi troviate, che sia in Italia, in Portogallo o in qualsiasi altro stato europeo, con un limite di 90 gg. di ricovero l’anno per i non residenti.

N.B. è possibile richiedere la riassegnazione del medico di base in Italia, una volta terminate le pratiche di trasferimento.

Si raccomanda però di farsi consigliare sulle modalità di copertura.

B ha risposto 2 anni fa

Come si fa a trovare un medico che parla italiano?

AdminAdmin Staff ha risposto 2 anni fa

Gentile B, premesso che non è raro trovare medici che parlino italiano, la lingua portoghese non è mai un problema.
Avendo assistito molti pensionati italiani già da quando venivano in ufficio a fare solo “quattro chiacchiere”, fondamentali per capire se il Portogallo potesse fare veramente al caso loro o meno, posso garantirle che la perplessità principale per ognuno di loro e quella che rappresentava il maggior timore, era proprio quella relativa alla sanità.
Ad oggi posso dirle che tutti i nostri clienti, dal primo all’ultimo, son rimasti sorpresi di quanto sia stato semplice e rassicurante il primo contatto con l’assistenza sanitaria nazionale.
Francesca