Perché a volte l’ INPS versa la pensione in Portogallo applicando ancora le ritenute fiscali?

Privato: ForumCategoria: DefiscalizzazionePerché a volte l’ INPS versa la pensione in Portogallo applicando ancora le ritenute fiscali?
AdminAdmin Staff ha scritto 3 anni fa

Perché a volte l’ INPS versa la pensione in Portogallo applicando ancora le ritenute fiscali?

3 Risposte
AdminAdmin Staff ha risposto 3 anni fa

Questo avviene per un motivo molto semplice: quando si presenta la domanda di abolizione della doppia imposizione, si allega la dichiarazione di cambio ufficio pagatore per l’accredito della pensione.

L’INPS provvederà a modificare i dati bancari con il vostro nuovo IBAN ed in seguito lavorerà la richiesta di defiscalizzazione. In questo modo otterrete da subito l’accredito in Portogallo mentre per la pensione lorda sarà necessario attendere i tempi di lavorazione necessari alla sede INPS di competenza. Alcune sedi INPS controllano attraverso l’AIRE l’effettiva iscrizione, che arriva entro 180 gg. e solo in seguito accreditano lordo e arretrati.

So che molti hanno avuto problemi riguardo la data di iscrizione pervenuta dopo il 30 Giugno, e pensano di aver perso il beneficio fiscale dell’anno in corso, perché così è stato detto dall’INPS.

SBAGLIATISSIMO, non è così. Basti pensare a questo esempio di tipo elementare che vi sottopongo:
mi trasferisco in Portogallo il 1 Gennaio, richiedo l’iscrizione all’AIRE, che dopo i famosi 180 gg. trascrive il mio nome sul registro. Bene, sarebbero a quel punto i primi di Luglio. Quindi chiunque in questo forum e soprattutto nessuno tra i trasferiti avrebbe ottenuto l’esenzione per l’anno in corso e relativi arretrati più pensione lorda. Non è normale, lo so, ma qualcuno ancora non ha chiaro in mente questo passaggio.

Gino62 ha risposto 3 anni fa

Buonasera, io sono già residente in Portogallo, a maggio dello scorso anno ho trovato casa tramite un amico, poi mi sono appoggiato ad un avvocato locale che ha svolto tutte le pratiche. Io ho consegnato a inizio settembre le pratiche all’inps, ma ad oggi ancora ricevo la pensione netta in Italia. Sono giusti i tempi?

AdminAdmin Staff ha risposto 3 anni fa

No Gino62, non ci siamo con i tempi, credo sia opportuno recarsi presso la sede INPS di sua competenza o inviare una richiesta di informazioni tramite Mail-Pec. Nulla di grave in ogni caso, le spiego il perché: quando si presenta la richiesta di abolizione della doppia tassazione, si allega normalmente anche la comunicazione di variazione ufficio pagatore (cambio banca di accredito pensione). Queste due pratiche non vengono gestite dallo stesso ufficio, ma viaggiano in parallelo e mentre ha un senso che la pratica di defiscalizzazione richieda dei tempi decisamente lunghi, non ha senso che quella di cambio ufficio pagatore giaccia su una scrivania.
E’ probabile dunque che questa seconda pratica non sia stata assegnata all’ufficio competente, oppure, cosa ben più grave, potrebbe non essere stata presa in carica tutta la pratica, compresa quella di defiscalizzazione.
Le consiglio dunque di recarsi presso la sua sede e chiedere che venga verificata la presenza nel sistema di entrambe le pratiche, qualora quella del cambio ufficio pagatore non fosse stata inserita potrà richiederla nuovamente, ricordi di portare con se:
1) copia del documento di identità
2) i dati bancari del conto portoghese preferibilmente su carta intestata della banca (con IBAN e BIC/Swift)
Francesca

Gino62 ha risposto 3 anni fa

Gentilissima
Gino