Corsa all’acquisto in Portogallo +20,6%

Corsa all’acquisto in Portogallo +20,6%

Vendute 153.292 case nell’anno passato (420 al giorno) il 20,6% in più rispetto all’anno 2016 e prezzi aumentati del 9,2%” questo riporta l’ Istituto Nacional de Estatística (INE) nell’ultimo resoconto. E non è tutto, lo stesso istituto prevede una “crescita annuale del 9,2% per i prossimi anni.

Quali sono le zone maggiormente colpite da questa improvvisa ripresa del mercato immobiliare portoghese?
“L’ Area metropolitana di Lisbona e in generale la zona del Nord, in primis Braga, sono certamente quelle che hanno registrato un incremento maggiore, il 64,3%”.

In Algarve il mercato immobiliare è rimasto stabile?
“Assolutamente no, il mercato si sta preparando ad un grande cambiamento, si notano infatti dei fenomeni che sono indice di ripresa, come ad esempio l’aumento dei prezzi degli immobili sul mercato. I dati dicono che i prezzi di realizzazione non hanno subito importanti inflessioni, ma sono aumentati notevolmente i prezzi di richiesta e di conseguenza anche il margine di trattabilità”.

Potrebbe essere un buon momento questo per investire in Portogallo?
“Certamente! Seguendo con attenzione quelli che sono i trend di mercato, evitando zone in cui il fenomeno della bolla immobiliare è già evidente e soprattutto avendo l’accortezza di affidarsi a professionisti competenti che possano fornire le dovute garanzie del caso, è sicuramente possibile fare degli ottimi investimenti.”

Come stanno reagendo i portoghesi a questo nuovo slancio del mercato immobiliare?
” Il valore delle transazioni è il più alto registrato negli ultimi 9 anni (2009). Se da un lato questo dato rappresenta una condizione di vantaggio per i proprietari portoghesi, dall’altro rappresenta un potenziale rischio per i cittadini che, pur mantenendo lo stesso potere di acquisto, vedono allontanarsi velocemente la possibilità di poter diventare proprietari.”

Quale è stata la causa scatenante di questa forte ripresa?
“Certamente l’avvento di un numero sempre crescente di pensionati da tutta Europa ha contribuito a dare un input positivo, ma al momento la vera spinta è stata data dalle scelte strategiche di incentivazione agli investimenti esteri nelle due aree di Lisbona e del Nord”

La possibilità reale di una bolla speculativa, potrebbe spingere il governo portoghese a tornare sui suoi passi in merito al beneficio fiscale della Residenza Non Abituale?
“È possibile, ma in un futuro non prossimo, le autorità portoghesi possano decidere di adottare azioni atte ad impedire o marginare questo indubbio aspetto negativo, ma almeno per il momento è prematuro parlare di arresto di un trend che ad oggi rappresenta una delle maggiori speranze di ripresa economica.”

© Pensionati Italiani in Portogallo